L'Associazione Italiana di Filosofia della Religione (AIFR) riunisce i docenti italiani e i ricercatori presso le Università italiane di Filosofia della Religione


N. 10 MAGGIO - AGOSTO 2019
ISSN 2532 - 1676

Direttore editoriale: 
Pierfrancesco Stagi

Il Comitato scientifico

Andrea Aguti (Presidente AIFR, Università di Urbino), Annalisa Caputo (Università di Bari), Carla Canullo (Università di Macerata), Roberto Celada Ballanti (Università di Genova), Virgilio Cesarone (Università di Chieti-Pescara), Francesco Paolo Ciglia (Università di Chieti-Pescara), Giuseppina De Simone (Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale) Adriano Fabris (Università di Pisa), Francesco Miano (Università di Roma "Tor Vergata"), Sergio Sorrentino (Università di Salerno), Pierfrancesco Stagi (Università di Torino), Pierluigi Valenza (Università "La Sapienza" di Roma), Silvano Zucal (Università di Trento)

La Redazione

Francesco Angelone (Reggio Calabria), Claudio Belloni (Milano), Nunzio Bombaci (Messina), Damiano Bondi (Firenze), Omar Brino (Roma), Giovanni Cogliandro (Roma), Mirko Di Bernardo (Roma), Andrea Fiamma (Chieti), Elisa Grimi (Milano), Federica Pazzelli (Roma),  Salvatore Rindone (Enna), Alessio Ruggiero (Salerno), Alfonso Salvatore (Salerno - coordinatore della redazione), Stefano Santasilia (Napoli), Michele Turrisi (Pistoia), Sofia Vescovelli (Genova)


La proposta di un contributo è vincolata al rispetto delle norme redazionali e alla sottoscizione della liberatoria, Norme redazionali e liberatoria

Il Nuovo Giornale di Filosofia della Religione (NGFR) è riconosciuta dal MIUR, Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, come pubblicazione ufficiale per l'Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN): è possibile inserire gli articoli pubblicati sul Nuovo Giornale di Filosofia della Religione (NGFR) nell'elenco delle pubblicazioni per accedere all'Insegnamento Universitario

Salvatore Rindone
Foto Rindone

(Enna, 1987) è sacerdote della diocesi di Piazza Armerina (EN), ha studiato teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e nel 2016 diventa dottore in Filosofia presso il Pontificio Ateneo S. Anselmo in Urbe con la tesi Pensiero della trascendenza e pensiero della temporalità. Luigi Pareyson e Gianni Vattimo interpreti di Heidegger (moderatore Ph. Nouzille); tesi vincitrice del “Premio San’Anselmo 2017” e pubblicata nella collana Studia Anselmiana 173, Roma 2017 (con Prefazione di G. Vattimo). La pubblicazione ha vinto anche il Premio Nazionale di Filosofia “Le figure del pensiero” 2018. Insegna Filosofia Sistematica dal 2014 presso l’ISSR “Mario Sturzo” della sua diocesi e collabora con l’ISSR “San Metodio” di Siracusa. Specialista su temi di filosofia contemporanea e di filosofia della religione, ha scritto sul pensiero e l’opera di Pareyson e di Vattimo: «Pareyson interprete di Vattimo», Atti del Convegno. Ermeneutica, religione, politica. Intorno a Gianni Vattimo, Aracne, Roma 2018, Atti di cui è co-curatore; «L’esito politico del pensiero debole: l’esempio di un’ermeneutica rovesciata», Phôs 8 (2016/2), 27-45; «Riforma e secolarizzazione. Una riflessione a partire da Brad Gregory e Dietrich Bonhoeffer», Phôs 9 (2017/1), 78-88; «Il pluralismo ermeneutico e la questione della verità nel pensiero di Gianni Vattimo», Phôs 10 (2017/2), 44-60.


 

Eventi e convegni
CALL FOR PAPERS  Convegno AIFR 2019
CALL FOR PAPERS European Journal for Philosophy of Religion:

L'UMANO E IL DIVINO /COLLANA DI 
FILOSOFIA DELLA RELIGIONE
 

IL PENSIERO FILOSOFICO-RELIGIOSO
ITALIANO

LA NOSTRA RIVISTA HA ADERITO AL 
COORDINAMENTO NAZIONALE
DELLE RIVISTE DI FILOSOFIA (CORIFI) 
 
Novità Bibliografica

stagi papafrancesco

Pierfrancesco Stagi

Francesco. Pensieri e parole

Etica, società e politica

Castelvecchi  2019

 

Comprendere il papato di Francesco vuol dire mettere in luce la forza della sua azione rinnovatrice che in pochi anni ha impresso una svolta epocale all’operare della Chiesa, ma anche non nasconderne le difficoltà, i punti critici e le debolezze con uno sguardo che ripercorre la sua intera attività: la teologia, l’etica, l’ecumenismo, il rapporto con la società, la politica contemporanea e le altre fedi religiose. Essenziale è la sua idea di popolo e ciò che lega il popolo alla sua guida. Papa Francesco è populista? Stagi cerca di rispondere a questo interrogativo indagando le pieghe semantiche della sua teologia e ricorrendo alle ricerche dell’etica contemporanea, per scoprire in che modo il sentire del popolo diventa normativo per l’azione della Chiesa. La comprensione di questo nesso permette di superare la contrapposizione tra destra-sinistra, conservatori-progressisti, arrivando a un nuovo modo di pensare la Chiesa e la sua azione nella società contemporanea.

Pierfrancesco Stagi
(Recanati, 1972) Docente universitario, abilitato a Professore associato in Filosofia morale, ha studiato e insegnato presso le Università di Torino, Tübingen, Freiburg im Breisegau. Tra le sue opere principali: Il giovane Heidegger. Verità e Rivelazione (con Presentazione di G. Vattimo, 2010); Cristianesimo e democrazia (2011); Che cos’è il cristianesimo. Introduzione a v. Harnack (2013); Martin Heidegger (insieme a Heinrich Heidegger, 2013); Di Dio e dell’essere. Un secolo di Heidegger (2013); La nascita del sacro. Teorie della religione (2015); L’Europa e le religioni (Castelvecchi, 2017); Etica e religione (2018).

Per info: Pierfrancesco Stagi, Francesco. Pensieri e paroleEtica, società e politica