L'Associazione Italiana di Filosofia della Religione (AIFR) riunisce i docenti italiani e i ricercatori presso le Università italiane di Filosofia della Religione


N. 11 SETTEMBRE - DICEMBRE 2019
ISSN 2532 - 1676

Direttore editoriale: 
Pierfrancesco Stagi

Il Comitato scientifico

Andrea Aguti (Presidente AIFR, Università di Urbino), Angela Ales Bello (Pontificia Università Lateranense), Annalisa Caputo (Università di Bari), Carla Canullo (Università di Macerata), Roberto Celada Ballanti (Università di Genova), Virgilio Cesarone (Università di Chieti-Pescara), Francesco Paolo Ciglia (Università di Chieti-Pescara), Giuseppina De Simone (Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale) Adriano Fabris (Università di Pisa), Francesco Miano (Università di Roma "Tor Vergata"), Sergio Sorrentino (Università di Salerno), Pierfrancesco Stagi (Università di Torino), Pierluigi Valenza (Università "La Sapienza" di Roma), Silvano Zucal (Università di Trento)

La Redazione

Francesco Angelone (Reggio Calabria), Claudio Belloni (Milano), Nunzio Bombaci (Messina), Damiano Bondi (Firenze), Omar Brino (Roma), Domenico Burzo (Bari), Giovanni Cogliandro (Roma), Mirko Di Bernardo (Roma), Andrea Fiamma (Chieti), Elisa Grimi (Milano), Federica Pazzelli (Roma),  Salvatore Rindone (Enna), Alessio Ruggiero (Salerno), Alfonso Salvatore (Salerno - coordinatore della redazione), Stefano Santasilia (Napoli), Michele Turrisi (Pistoia), Sofia Vescovelli (Genova)


La proposta di un contributo è vincolata al rispetto delle norme redazionali e alla sottoscizione della liberatoria, Norme redazionali e liberatoria

Il Nuovo Giornale di Filosofia della Religione (NGFR) è riconosciuta dal MIUR, Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, come pubblicazione ufficiale per l'Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN): è possibile inserire gli articoli pubblicati sul Nuovo Giornale di Filosofia della Religione (NGFR) nell'elenco delle pubblicazioni per accedere all'Insegnamento Universitario

Call for papers
La rivista Annali online della Didattica e della Formazione Docente (http://annali.unife.it/adfd),
progetta la creazione di un numero monografico internazionale sul tema: “La nuova Bildung.
Riflessioni tra filosofia e pedagogia nella filosofia classica tedesca”. La pubblicazione è prevista per
giugno 2020.
Lo scopo del numero, a cura di Matteo d’Alfonso, Carla De Pascale e Roberto Formisano, è di
sollecitare l’intervento di studiosi di diverse aree filosofiche, così come diverse tradizioni e
approcci, per discutere il complesso tema della Bildung, nel contesto del dibatto che, tra la
seconda metà del ‘700 e la fine dell’800 ha animato la cultura filosofica tedesca, con
particolare riferimento alle seguenti questioni:

  • riforma dei modelli pedagogici tradizionali;
  • il tema dell’educazione femminile;
  • riflessioni sul modello e la funzione dell’università;
  • funzione sociale, politica ed etica dell’educazione pubblica;
  • fondazione teoretica e ancoramento antropologico della pedagogia;
  • la funzione di letteratura, arte ed educazione estetica in pedagogia;
  • echi di questi temi nella riflessione pedagogica e filosofica contemporanea.

Gli autori sono invitati ad inviare un abstract di circa 300 parole all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La data limite per l’invio degli abstract è fissata al 31 luglio 2019.


La notifica dell’accettazione delle proposte da parte dei curatori avverrà entro il 31 agosto 2019.
La consegna definitiva dell’articolo è prevista per il 31 dicembre 2019.


Gli articoli saranno sottoposti a double-blind peer-review; conferma dell’accettazione della
versione definitiva degli articoli sarà inviata dai curatori entro il 31 marzo 2019.
Gli articoli potranno essere redatti in italiano, inglese, lingua francese, spagnolo.
La lunghezza degli articoli dovrà essere compresa, indicativamente, tra 25.000 e 45.000 battute
(spazi, note e riferimenti bibliografici inclusi).


Per la stesura degli articoli, è tassativo attenersi alle norme editoriali consultabili sul sito della
rivista: http://annali.unife.it/adfd/about/submissions#authorGuidelines

Eventi e convegni
Novità Bibliografica

filosofie gennaro dio nulla

a cura di Antonio di Gennaro e Pasquale Giustiniani

Dio e il Nulla

Mimesis  2019

 

Il presente volume prende le mosse dal convegno omonimo che si è svolto a Napoli il 15 e il 16 novembre 2017, promosso dalla sezione San Tommaso d’Aquino della Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, nell’ambito di un progetto di ricerca cofinanziato dalla CEI. Vi si raccolgono le relazioni e gli interventi degli studiosi che hanno partecipato al simposio, discutendo su un tema affascinante e allo stesso tempo controverso e di grande attualità. Consapevole dell’inquietudine spirituale che caratterizza la vita di ogni singolo uomo e dell’impossibilità di giungere a una verità ultima e incontrovertibile circa l’Assoluto, Emil Cioran laconicamente scriveva nei Cahiers: «Una religiosità atea, questa è la Stimmung dei contemporanei». Partendo da una tale lucida considerazione, gli Autori dei vari contributi analizzano, da differenti angolature interpretative o prospettive ermeneutiche, la questione religiosa all’interno del pensiero tragico di Cioran, un intellettuale nichilista che ha ingaggiato con Dio uno scontro frontale, serrato e ininterrotto (sia in Romania, sia durante l’esilio parigino). Perché a ossessionare e tormentare il filosofo di Rășinari è sempre stato un medesimo angosciante interrogativo, quel grido di preghiera conciso e disperato contenuto in Lacrimi și Sfinți (1937): «Signore, sei tu nient’altro che un errore del cuore, come il mondo è un errore della mente?».


Contributi di: Massimo Carloni, Horia Corneliu Cicortas‚, Antonio Di Gennaro, Giuseppe Ferraro, Pasquale Giustiniani, Francesca Marino, Silvio Mastrocola, Aldo Masullo, Mattia Luigi Pozzi, Giovanni Rotiroti, Jean-Paul Seytre, Paolo Vanini, Liviu-Petru Zăpârțan.

Per info: Dio e il nulla